//
ARTICOLO
STORIA - CORPORAZIONI

LE DUE ANIME DI OSCURA SIMMETRIA

SBRODOR e ASDROM

Nel panorama delle Corporazioni storiche, il Chronicle si è imbattuto in una realtà italiana leggermente differente dalle altre. Con un accattivante passato alle spalle. Siamo riusciti ad intervistarne assieme il CEO ed il Director in quella che, a tutti gli effetti, è la prima intervista doppia del nostro giornale.

INTERVISTA DOPPIA

Sbrodor, Asdrom, entrambi appartenete a OSSIM. Una Corp che, da quanto si legge in giro, oggi ha una sua personalità e, sopratutto, ha un suo peso. Un peso non indifferente, dato dai 114 capsulati che la compongono e che la rendono, se ho capito bene, una realtà davvero interessante. Ma non è sempre stato così. Entrambi, prima, appartenevate a Corp differenti: OSSIM e TOSAS. Queste domande si riferiscono alle vostre rispettive Corp precedenti.


Ai tempi in cui OSSIM e TOSAS erano due realtà distinte com’era la vita nelle tua corp?

OSSIM trovò la sua prima collocazione in WH, motivo per il quale tutti i veterani sono molto abili con le probe ma tale modo di gioco mal si adatta a capsulati nuovi ed inesperti che hanno bisogno di un ambiente più affabile. Per questo motivo OSSIM si spostò con X-Legio a Providence per ricongiungerci con gli amici di sempre, Syndax, e quindi Yulai Federation.
Da lì l’amore per lo 0.0 scoppiò incontenibile e iniziammo a catalizzare capsulati italiani da tutto il sud di Providence.
La vita in Corp era fondamentalmente basata su una buona dose di pve e DeD nello specifico, che ci ha permesso di avere wallet personali interessanti e del tutto onesti in relativamente breve tempo.
Poi abbiamo iniziato a cooperare con la YG per i celeberrimi campgate istalock alfastrike di sud Providence e da lì è stata una crescita permanente.
In TOSAS tutto scorreva liscio, sulla base di ottime regole che si andavano comunque limando poco a poco. Il reclutamento era abbastanza sostenuto, un po’ come oggi, si guardava ad ogni aspetto del gioco cercando di garantire a tutti il dovuto divertimento.


Rispetto ad oggi, che tipo di capsulati andavi cercando?

Io non ero CEO e il recruiting era piuttosto limitato, come ora del resto. Del tutto orientato alla scelta di persone piacevoli e simpatiche piuttosto che con interessanti mucchietti di pixel di un tipo piuttosto che un altro. Le persone sono sempre venute prima dei characters. Non ci sono molte differenze tra prima e ora, anzi, non ce n’è alcuna. Abbiamo accolto e continuiamo ad accogliere ogni tipo di professione. Credo fermamente che una Corporazione possa dirsi completa solo se i piloti che la compongono possono occuparsi, nel loro insieme, di tutto.


Ci sono stati improvements nella ricerca del personale, secondo te?

Ora c’è molto più controllo, dagli API, alle attitudini personali. Non possiamo offrire tutto il gameplay che New Eden offre ma solo una piccola parte e a chi può andare bene siamo lieti di offrire un gruppo affiatato e molto divertente.
OSSIM, paradossalmente, non ha mai reclutato con canali convenzionali ma solo tramite conoscenze, vecchie amicizie o altre soluzioni non tipicamente da Corp a caccia di characters.
Il riuscire a mettere a sistema le risorse e le capacità della collettività per un bene comune è il primo prerequisito di una Corp.


Come reputi i capsulati di ieri rispetto a quelli odierni? Cos’è cambiato di più in loro?

Una Corp meno strutturata offre meno servizi. Una volta offerto un tipo di servizio è molto difficile farne a meno soprattutto per chi non ha mai vissuto uno 0.0 senza tali servizi; la maggiore indipendenza dei veterani è per definizione tale.
Fondamentalmente ritengo che tutte le persone che intraprendono questa esperienza con noi apportino al gruppo una parte di essi che poco ha a che fare con gli sp, ISK o navicelle ma tanto a che fare con la propria personalità, desideri e simpatia per cui ogni mese, in base a chi c’è piu sovente o meno, si sentono cambiamenti in Corp.
Si cresce insieme. Oggi tutti possono vantare maggiore esperienza e senso di appartenenza al gruppo. Fatto fondamentale.


A differenza di oggi, quali erano, secondo te, i punti di forza della Corp in cui militavi? Sono cambiati, oggi?

Abbiamo preso tutto quanto di buono in OSSIM 1.0 e portato nella realtà odierna con un po’ piu di regoline di buona convivenza. La capacita dei più esperti di trasmettere conoscenza ai più giovani, questo era il punto di forza della TOSAS e oggi punto di forza della OSSIM.


Qual è, invece, a tuo avviso, la peculiarità che ha permesso alla tua Corp di avvicinarsi all’altra e di fondersi?

Discutei con Asdrom per 2-3 mesi prima su dettagli e piccoli giochi di potere, il cambiamento spaventa sempre.
Poi finalmente Asdrom decise di ingranare la marcia successiva e la prima corp in kb YF si unì alla seconda corp in kb YF creando una realtà da 1200-1300 km \ mese.
TOSAS e OSSIM si sono susseguite ai vertici delle classifiche PVP di alleanza in un clima di estrema amicizia e collaborazione per molto tempo prima di decidere per la fusione. Amicizia, idee e intenti comuni (cose rare tra gli italiani) hanno reso la fusione logica conseguenza del nostro gioco.


Che ruolo hai avuto, in questo lavoro di avvicinamento?

Tutto questo è stato opera mia e di Asdrom senza lasciar entrare in giochi di poter o attriti la maggior parte dei corporati. Abbiamo unito con purezza e grande trasparenza i nostri wallet al fine di poter accedere a strutturazioni maggiori. Senza avidità o giochetti. Considera, Thab, che oggi giorno ogni singolo corporato OSSIM ufficiale può vedere i movimenti di tutti i wallet di tutta la Corp e ha diritto di chiederne giustificazione. La trasparenza è stata, è e sarà la nostra chiave del successo. Contattai Sbrodor tramite chat, ne avevamo già parlato.


Quale pensi sia stato il ruolo dell’altro CEO, in questo lavoro di avvicinamento?

Asdrom è stato l’artefice, è stato colui il quale ha deciso di spostarsi dal sud al nord di Providence, disancorando le POS e trasportando gli assets di oltre 60 capsulati, arricchendo il nostro hangar di Capital e ISK. “Facciamolo” dissi. Lui era contentissimo. I corporati OSSIM lo furono e non meno i TOSAS.


Come ti consideri, come CEO? Un leader aperto ai suggerimenti? Caparbio? Risoluto? Descriviti in poche parole.

Sicuramente d’azione. Sono estremamente aperto ai suggerimenti e nonostante sia in prima linea tutte le sere in pvp cerco di mantenere equità e piacevolezza. Ascolto l’opinione di ogni singolo corporato e frequentemente chiedo a tutta la Corp di sottopormi progetti , modifiche o critiche al fine di aver sempre il polso della situazione, sotto ogni sfaccettatura. Più che essere aperto ai suggerimenti devo ammettere che, circondato da persone validissime tra consiglieri e Director, ero colui che faceva, semplicemente, applicare i suggerimenti. Nessun leader può dirsi tale senza un ottimo team di sostegno. Anzi, direi che se il valore di un uomo lo si calcola anche dalla bellezza (non solo fisica) della donna che porta al suo fianco, il valore di un CEO lo si calcola dalla bravura dei director che lo aiutano. In TOSAS i miei Director, alcuni dei quali Director ancora oggi in OSSIM, mi rendevano fiero di me, fiero della mia corporazione. Amo la regola, ecco forse questo mi distingue da Sbrodor a volte più flessibile, io amo scrivere la regola (che nasce dalle esperienze mie e di chi mi affianca) e pretendo che venga rispettata. Non vedo altri modi di amministrare un gruppo di persone.


Come consideri l’altro? Descrivilo in poche parole.

Asdrom è una colonna portante di OSSIM. Gli ISK vengono generati spesso da lui con cura e passione quotidiana. Logisticamente mi aiuta tantissimo e come disse un mio caro amico chef: “se cucinassi da solo farei da mangiare per due tavolini.”
Nessuno può pensare di poter gestire le esigenze di 60-70 persone da solo. Per gioco.
La Corp. Viene prima di lui, il divertimento degli altri prima del suo. Modo di giocare molto raro e potrei dire lo stesso anche di tutta la squadra di Director della quale sono fiero di far parte.


E se dovessi descrivere la tua Corp in poche parole? Quali racchiuderebbero al meglio le sue caratteristiche?

PVP small gang, organizzazione, cooperazione. Cooperiamo tutti, ognuno in relazione alle proprie capacità , al fine di raggiungere obiettivi comuni di redistribuzione delle ricchezze di Corp. Ogni mese redistribuiamo fra i più meritevoli gran parte degli ISK generati il che ci limita per quanto riguarda walllet sterminati ma ci concede ossigeno quotidiano per poter vivere assieme senza pensieri. Una banda di ciarlatani con il sangue agli occhi 🙂 ma capace di trasformarsi in una squadra compatta di chirurgici soldati quando il rosso entra in local (ovviamente, pur essendo “chirurgici” non ci facciamo mancare nemmeno gli errori sui quali ridere e discutere).


New Eden, come sappiamo, è un territorio di frontiera, spesso anche in impero. Le sovranità cambiano in un batter d’occhio, molto spesso e la guerra è sempre dietro l’angolo. In qualità di CEO quali erano le tue paure e le tue speranze? Erano differenti da quelle attuali?

Non potevano differire in quanto abito da sempre qui. Sono nato a Providence e vivo qui da sempre. Le mie speranze sono state prese in ottima considerazione dalla CCP. Il vecchio tecnezio, l’oro dei popoli, non era presente a Providence ed il nuovo eldorado, il Renting, è sostanzialmente inattuabile a Providence a causa della contiguità con l’impero e le decine e decine di pvpers che si inoltrano qui per schermagliare ogni singolo giorno. per non parlare di ogni tipo di hotdrop. Chi pagherebbe per una terra di guerra? Quando si amministra un piccola e giovane corporazione le guerre ovviamente spaventano ma con il passare del tempo e con il crescere del nostro gruppo tutto comincia a stabilirsi su legami e concetti che vanno oltre alcune dinamiche. Oggi una guerra con un nemico più forte potrebbe farci perdere il nostro territorio ma non la nostra Corporazione. Questa consapevolezza ti aiuta a guardare ogni minaccia con una minore preoccupazione.


Se le speranze e le paure possono cambiare nel tempo non credo che cambi, invece, il valore delle persone che sono legate ad un progetto comune. Che considerazione hai dei capsulati che militavano nella tua Corp?

Io non posso considerare le due entità come separate. Ho la piu alta considerazione possibile dei ragazzi, basti pensare che una tavolata di loro era presenta al mio matrimonio ! Credo che in ogni Corporazione più o meno grande entri in funzione una sorta di selezione naturale che porta persone con la stessa visione a unirsi per vivere insieme (chi invece la vede diversamente, si sentirà presto escluso e quindi o lascia da solo o viene allontanato dalla Corporazione). Ovvio che, nonostante una visione comune, di tanto in tanto possono nascere attriti, ma nulla di insormontabile. Detto questo, per arrivare a darti una risposta, ti dico che io ed il mio direttivo avevamo dato una chiara impostazione alla Corporazione e tutti coloro che ritenevano tale impostazione giusta e sufficientemente appagante da un punto di vista del divertimento, ci seguivano. Per questo motivo tra me e i corporati come tra i corporati stessi si è mantenuto sempre alto il livello di armonia. Armonia che porta ogni membro ad avere un ottima considerazione del CEO come dei propri compagni.


Rispetto ad oggi, quali pensi fossero i tuoi pregi e i tuoi difetti, ai tempi?

Con il tempo e l’età si impara la moderazione. Il fuoco dell’adolescenza si spegne via via in un tepore che difficilmente divampa. Chiaramente le emozioni sono purtroppo meno esplosive. Quando ai tempi si vedeva il famoso “rosso in local” c’era agitazione, panico e inazione mentre oggi è una realtà che ci consente, alcune volte, di continuare tranquillamente a chiaccherare mentre facciamo pvp. Capacità di autocritica, uno dei miei pochi pregi che spero di conservare ancora per molto. Inesperienza, uno dei miei difetti, se di difetto si può parlare. Mi sono trovato spesso a dover affrontare situazioni più grandi di me.


Sempre rispetto ad oggi, quali pensi fossero i pregi e i difetti dell’altro, ai tempi?

Asdrom si era caricato molti ruoli addosso a sè stesso, come capita sovente ai CEO italici e, quindi, portava avanti tutte le meccaniche di logistica e di amministrazione della Corp da solo. Avere un concilio di director con ruoli speficici e responsabilità chiare è il vero passo avanti, ma dire “director” è una parola vuota. Servono persone di fiducia, perle rare. Riconoscevo e riconosco tutt’oggi in Sbrodor grandi abilità diplomatiche. I difetti sono emersi, come è logico che sia, dopo il matrimonio 🙂 A mio parere Sbrodor è troppo legato al risultato finale, al numero risultante di kill, loss ecc. Da un certo punto di vista il pretendere risultati è anche logico considerato quanto diamo perché ogni corporato abbia tutti gli strumenti per dare ottimi risultati ma, più volte, l’ho invitato a maggiore relax e non ci sono ancora riuscito.


Ci sono sbagli che credi di aver fatto?

Rifiutammo una sovranità, tempi addietro, e forse abbiamo sfruttato troppo poco l’esperienza dei WH. Spesso un passo falso lo si misura dalle conseguenze che questo provoca, il mio gioco e quello delle persone che mi sono vicino non ha fatto altro che migliorare, sotto ogni punto di vista.


Hai qualche rimpianto?

Rimpianto? Onestamente no, mi piacerebbe conoscer meglio i WH e la factional warfare! Posso affermare di non aver fatto molti errori e di non avere rimpianti.


Hai qualche grande soddisfazione?

Sicuramente aver infranto il muro dei cento corporati, reali, è stato grande. Così come veder crescere il wallet di Corp o riuscire a disintegrare flotte intere con una sola sbombata! Tantissime, e tutte concentrate nel mio ultimo anno, per lo più. La sensazione di soddisfazione la provo sempre più frequentemente, man mano che il gruppo cresce, si affiata, si diverte, man mano che teorie e iniziative portate avanti anche con sacrificio personale danno i propri frutti.


Domanda al brucio: qual è il ricordo migliore che hai del periodo pre-fusione?

Sicuramente i DED in Oracle, smodatamente arroganti e i campgate in istalock dove qualsiasi singolo avversario arrivasse esplodeva in un istante. L’entrata in TOSAS dei CHUPA. In quel momento la Corporazione fece un enorme passo avanti, soprattutto sotto l’aspetto militare.


Per operare una fusione fra corp differenti occorre, secondo me, essere sulla medesima linea d’onda della propria controparte. Era così anche per te? Ti sentivi in sintonia con l’altro?

Lo siamo tuttora e fondamentalmente lo siamo sempre stati. Inoltre Asdrom è molto intelligente, il che aiuta parecchio in queste pratiche. Non sarebbe potuta avvenire una fusione senza sintonia e comunione di intenti come già detto in precedenza.


Qual è il primo pensiero che hai avuto quando hai conosciuto l’altro CEO?

Lo ho ammirato perchè erano piu strutturati di OSSIM e con tanti progetti. Uno che si chiama Sbrodor … è di sicuro un nulla di buono 🙂


Puoi raccontarci l’avvicinamento fra OSSIM e TOSAS dal tuo punto di vista?

Ho iniziato a pensare che volando sempre assieme ed unendo le forze saremmo stati grandiosi. Inoltre è meglio essere sergente in un plotone che il generale di 3 gatti. Come forse già detto, attraversavo un periodo abbastanza impegnativo, il trasferimento in una nuova nazione, la ricerca del lavoro, cose che mi tenevano lontano. Da un lato credevo di non star dando il massimo alla mia Corporazione anche se i miei Director erano li pronti a contraddirmi, dall’altro sentivo di dover fare quel passo che avrebbe portato l’intera Corporazione a migliorarsi. In TOSAS eravamo una piccolissima realtà. OSSIM poteva contare sugli stessi numeri. Ero sicuro che unire le forze avrebbe prodotto una Corporazione con un valore superiore alla mera sommatoria delle due e così è stato. Da Aprile YC115 la Corporazione (OSSIM + TOSAS, ndr) è stabilmente la top killer di alleanza con una media di circa 1200 kill/mese. Ci siamo guadagnati il rispetto della Alleanza e da questo una stazione e un sistema solare tutto nostro. Il reclutamento ha avuto una forte accelerazione, altre Corporazioni più piccole si sono unite e oggi possiamo vantare 114 capsulati, un numero sufficientemente grande per veder nascere, spontaneamente, iniziative di ogni tipo che rompono la monotonia. Di sera si organizzano roaming in 0.0 con 20/30 piloti, mentre altri vanno in Impero, mentre ancora altri magari minano o semplicemente si intrattengono tra un racconto e una battuta.


Perchè hai deciso di fondere la tua Corp con l’altra o di esserne comunque fautore?

Perchè unendo due buoni direttivi ci saremmo potuti dividere oneri e onori. Risorse e compiti. OSSIM da sola così come TOSAS da sola non sarebbe potute arrivare a tanto, non in così poco tempo. Ad oggi non potrei essere più fiero della decisione che presi.


Nei primi tempi dopo la fusione hai mai pensato che fosse stato un errore?

No. Mai. E’ apparso subito un immenso beneficio. Mi è capitato di pensarlo, ma mi sono puntualmente ricreduto.


Hai mai pensato, prima delle fusione, di abbandonare tutto e tornare ad essere un semplice capsulato? Ed ora?

No, direi proprio di no. Alla fine sono solo un pilota di interceptor ancora oggi. E posso esserlo perchè ci sono numerose persone che si occupano, ognuna, di piccoli compiti di routine. Quando sulle tue spalle si regge il divertimento di molta gente, ci sono ovviamente momenti in cui ti piacerebbe rivedere il tuo ruolo. Oggi tornerei a essere un semplice pilota solo se il mio Direttivo lo ritenesse opportuno.

Sbrodor, Asdrom. Parliamo della OSSIM odierna. Quella che vi vede, entrambi, protagonisti, ognuno secondo il proprio modo e secondo il proprio ruolo. Queste domande si riferiscono alla vostra Corp attuale, OSSIM.


Qual è il reparto che funziona meglio, in OSSIM?

Funziona meglio OSSIM stessa. Non potremmo fare così tanto pvp senza una buona logistica, né una buona logistica senza risorse, né risorse senza chi se ne occupa. Il reparto Militare.


Quale è il reparto, invece, che funziona peggio in OSSIM?

Mi piacerebbero i minatori, ma scoppiamo a ridere ogni volta che ne parliamo. Mining 🙂


Mi descrivi la OSSIM odierna con tre aggettivi?

Trasparente, Aggressiva, Onesta. Compatta, Fiera, Nuova. Con questo ultimo aggettivo cito le parole di una preziosa conoscenza fatta ultimamente, Lolloking.


Pensi che la tua attuale Corp possa ancora crescere?

Si abbiamo margini di crescita. Al momento attuale però la dimensione ci è molto confortevole. Certo, anzi, ha il DOVERE di farlo.


Quali sono i limiti che, a tuo avviso, potrebbero essere difficili da superare?

Con il direttivo attuale penso potremo superare molte sfide che New Eden ci metta di fronte. Non esistono limiti difficili da superare, basta continuare sulla strada imboccata e sperare di essere sempre sufficientemente umili e intelligenti tanto da comprendere i nostri errori e imparare da questi.


Mi dai un giudizio sull’altro come CEO o come Director?

Asdrom è stato così a lungo CEO che sa benissimo anticipare esigenze, bisogni e soluzioni. La Corp. Viene prima di lui, il divertimento degli altri prima del suo. Modo di giocare molto raro e potrei dire lo stesso anche di tutta la squadra di Director della quale sono fiero di far parte.


Invertiamo i ruoli e parliamo per ipotesi: mi dai un giudizio su Asdrom come CEO o su Sbrodor come Director di OSSIM?

Asdrom potrebbe essere un ottimo CEO, sicuramente più preciso e teutonico, come sua natura, nell’erogazione di premi e rimborsi. Avremmo qualche schema in più e qualche exploit in meno. Lo nominerei Director della sezione militare. Sarebbe sicuramente uno dei Director migliori.


Perchè OSSIM è considerata un’ottima Corp italiana?

Lasciamo parlare più la KB che i forum. Per noi in New Eden si gioca da sdockati e non in local. Ogni membro può vedere i movimenti di tutti i wallet di Corp, i premi sono chiari e scritti nei regolari bollettini. Perchè non ho mai preso un singolo ISK da OSSIM (vizietto italico dei CEO) ma piuttosto applichiamo un modello di redistribuzione delle risorse opposte ad un accumulo pericoloso. Non credo sia Considerata per quanto veramente vale, abbiamo ancora molta strada da fare per farci conoscere e poterci paragonare alle Corporazioni storiche. Intanto posso affermare con certezza che qui da noi ci si diverte abbastanza, è questo lo scopo, no? Quindi è essenzialmente per questo che io la considero ottima.


OSSIM fa parte della Yulai Federation. Come reputi la Yulai?

Yulai è uno sleeping giant. 1100 membri potenzialmente deflagranti. Una piccolissima Alleanza ma ben organizzata, anche questa un po’ in parallelo con la nostra Corporazione. Ha molte cose da imparare, ma ce la mette tutta.


C’è margine, per OSSIM, di aumentare il proprio prestigio in Yulai, secondo te?

Siamo la punta di diamante del PVP Yulai e veniamo riforniti spesso dai numerosi minatori ed industriali dell’Alleanza. Ci sono diversi progetti interni in tal senso. Sarete a breve aggiornati. Si, abbiamo già guadagnato un ottima posizione nella piramide amministrativa dell’Alleanza, altro si può ancora fare.


Secondo te, il codice NRDS che segue la tua Corp è un vantaggio o un limite? E perchè?

E’ un baluardo del buon senso rispetto al pew pew cieco di tutti gli altri. Se vieni nel nostro sistema solare e vuoi aiutarci a combattere i Sansha e commerciare ben venga. Non siamo per chiusure sterili. Abbiamo un’economia forte e ci sono molti commercianti neutrali che danno vita ai nostri sistemi. Providence è viva non certo come quelle scatole vuote di dozzine di sistemi deserti che l’NBSI ha creato. Né un vantaggio né un limite. E’ uno stile che condivido con piacere e rende il nostro spazio unico in New Eden.


Parliamo dei capsulati. Sono troppi? Troppo pochi?

100 era l’obiettivo, raggiunto e superato. Stabilizziamo, addestriamo e cresciamo. Forse Sbrodor sarà in disaccordo con me. Per me sono sempre pochi.


Mi descrivi in poche parole i capsulati che militano con te?

Poche parole e descrivere i ragazzi è un ossimoro. Sono persone per lo piu eccezionali, con una bella real life, con i mestieri piu disparati ed è un piacere loggare anche solo TS per salutarli. Mi ripeterò: una banda di ciarlatani con il sangue agli occhi 🙂 Ma capace di trasformarsi in una squadra compatta di chirurgici soldati quando il rosso entra in local (ovviamente, pur essendo “chirurgici” non ci facciamo mancare nemmeno gli errori sui quali ridere e discutere).


Quale desiderio vorresti che si avverasse per OSSIM?

Mi piacerebbe poter aver piu di una singola flotta da 20-30 persone attiva contemporaneamente, ogni giorno. Sarebbe entertainment allo stato puro. Chi ama defence, in defence, chi ama roam in roam. Idem per dottrine e navi. Diventare la più importante realtà italiana in New Eden, ma abbiamo ancora qualche passo da fare.


Se un’altra Corp volesse fondersi con OSSIM, tu cosa diresti?

E’ il nostro metodo usuale di crescita, lo valuteremo con attenzione. Basta visitare il nostro sito e leggere il grafico nella nostra Home per capire che fusioni con altre Corporazioni che vogliono condividere il nostro modo di giocare e i nostri obbiettivi sono auspicabili.


E se ti chiedessero di fondere OSSIM con un’altra Corp?

Servirebbe molta concretezza e trasparenza. Sono attratto da alcune realtà ma abbiamo gameplay troppo differenti. Favorevole ma questa Corp oltre a rispettare quando appena detto, (comunione di intenti e obiettivi) dovrebbe dimostrare statistiche e numeri migliori dei nostri, altrimenti sarebbe logico che siano loro a entrare a far parte di OSSIM.


Quali sono le Corp di cui hai paura e perchè?

Ho avuto paura di molte Corp ma si sono schiantate come tutti gli altri fra i gates di Providence. Credevo, come miti e leggende, che le navi dei PL fossero magiche ma scoppiano come tutte le altre. Più che di paura o indifferenza, parlerei di rispetto.


Quali Corp, invece, non temi affatto e perchè?

Temo tutti, il semplice fatto che un gruppo di persone si riunisca merita attenzione. E bombe. Rispetto tutte le Corporazioni che dimostrano grandi capacità e forza militare pur non utilizzando mezzi illeciti per ottenerla.


Recentemente è accaduto qualcosa, all’interno della comunità italiana, che non è possibile trascurare. C’è stato moltissimo fermento attorno ad un progetto più che ambizioso ovvero quello di creare una Corp full ita capeggiata da Liam Fremen. Qual era la posizione di OSSIM a riguardo?

La OSSIM si auspica un miglioramento del clima in chat ita così come un miglioramento generale dei rapporti tra le Corporazioni italiane, dando il massimo della sua disponibilità alla creazione di una Comunità italiana degna di essere considerata tale ma chiamandosi fuori dalla creazione di una unica Corporazione o Alleanza italiana. Questo per motivi, fondamentalmente, legati alle diversità di gameplay e obiettivi tra la, speriamo, prossima nascitura e quanto praticato e pianificato dalla OSSIM in Providence.


Torniamo a parlare di te. Se dovessi fare un appunto a te stesso, quale sarebbe?

Vorrei intervenire meno in questioni di poco conto e riuscire a intuire ancora meglio le vie, le strategie e i pensieri dei nostri avversari. Rilassati e goditi il gioco.


Se dovessi fare un appunto all’altro, quale sarebbe?

Di essere piu tollerante con noi italiani, siamo cialtroni. Rilassati e goditi il gioco.


Qual è l’ordine che non daresti mai?

Slogghiamo in sistema. Che inutile fastidio. Ancorate quella POS! Disingaggiare.


Qual è l’ordine che l’altro non darebbe mai?

Ancorate quella POS! Disingaggiare.


Okay, l’intervista doppia è conclusa. Cosa ne pensi? Puoi salutare i lettori del Chronicle?

Splendido. Eve is Drama. non dimentichiamolo. Grazie dell’intervista, penso che la tua Thab, sia un ottima iniziativa che può, in questo importante momento per la comunità italiana, costruire una base attraverso la quale le corporazioni italiane possano cominciare a conoscersi l’un l’altra. Strano a dirsi ma è così. Sulla scia di vecchi rancori e frasi dette per sentito dire, gli italiani si odiano senza conoscersi, ormai. Il tuo lavoro sarà utilissimo.
Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

L’EMPYREAN CHRONICLE E’ QUI

DED Assembly Plant Station
Kiereend VII

ULTIMI AGGIORNAMENTI

- E' online l'intervista doppia a SBRODOR e ASDROM di OSCURA SIMMETRIA
- Diverse interviste a corp storiche sono in preparazione.

PROSSIMAMENTE

Le interviste a LAMEGADITTA, REGNUM-IRAE e ... LIAM FREMEN!

Inserisci la tua email per seguirci e ricevere le notifiche dei nuovi post!

Join 4 other followers

STATISTICHE DEL SITO

  • 4,556 VISUALIZZAZIONI
Advertisements
%d bloggers like this: